HOME BASKET LOTTA STORIA ATLETI FOTO PARTITE FORUM CAMPO LINK

PROMOZIONE (24°)
ENERGY-VIRTUS 37-59

Commenta sul forum!

Energy-Virtus 37-59
Catania, 18 maggio 2007, h. 17.00

A.S. Energy Club: Meli 11, Lo Certo II 8, Benina 6, Alonzo ne, Brogna 11, Ruggieri 1, Tomaselli, Quartarone, Guglielmino II ne.
A.S. Virtus Catania: Anselmi 15, Toscano 10, Grasso 6, Livera 10, Orlando 18. All.: Famoso.
Arbitri: Perrone e G. Luca.
Parziali: 0-9, 8-22; 16-16, 13-12.


Alessandro Brogna, 11 punti

È notte fonda? No, perché l'alba si era intravista: contro il Paternò sembrava che finalmente fosse arrivato il momento per l'Energy di raccogliere ciò che aveva seminato. Direi che dopo è arrivata la tempesta. Sotto forma di infortuni, sparizioni, prestazioni incolore, sfortuna. L'ultimo parametro è quello che più si addice alla partita contro la Virtus. All'andata, la vittoria per appena un punto della squadra di Famoso aveva rilanciato un po' le speranze dell'Energy di fare meglio.

Parliamo della sfortuna. Se tutto il primo periodo l'Energy prova a tirare ma non riesce a far entrare la palla a canestro le responsabilità sono del 50% dei tiratori e del 50% della malasorte. Anche perché la difesa non si comporta male e il passivo è limitato ad uno 0-9 facilmente recuperabile. Ma il morale, con questo andazzo, è già fin troppo basso. Ci si riprova al secondo quarto, allora. Qualcosa però non va per il verso giusto: la difesa non tiene più e Anselmi e Orlando si divertono a tirare da due, da tre, da sotto, da sopra... Segnando addirittura 22 punti contro gli 8 dell'Energy.

E qui cominciano le recriminazioni. Il referto dice che Domenico Lo Certo ha già tre falli, mentre i cinque virtussini sono ancora a quota zero. Ma com'è possibile? Non è che gli ospiti siano esattamente leggeri nei contrasti e nella difesa...

Si continua la tiritera anche nel terzo parziale. L'Energy trova finalmente un equilibrio sull'asse Brogna-Meli, ma la Virtus continua a fare ciò che vuole senza essere sanzionata. Il momento clu della partita arriva dopo un battibecco tra Ruggieri e Livera: il primo risponde ad un insulto del secondo davanti al secondo arbitro e si becca il tecnico. E Livera? Niente. Altro mistero. Al sesto minuto del quarto periodo arriva la prima segnalazione di un fallo, a partita ampiamente decisa. La vittoria della squadra di casa nell'ultimo parziale è utile solo ai fini statistici.

Roberto Quartarone

(22 maggio 2007)

Vedi le foto

Energy-San Luigi 33-66 Energy-Cus 45-63
Promozione 2006-2007

Altre news


Gapa
online dal
24 maggio 2005

CONTATTACI