HOME BASKET LOTTA STORIA ATLETI FOTO PARTITE FORUM CAMPO LINK

PROMOZIONE (20°)
ENERGY-PRISMA 43-48

Commenta sul forum!

Energy-Prisma 43-48
Catania, 20 aprile 2007, h 17.00

A.S. Energy Club: Brogna 10, Meli 10, Benina 8, Alonzo, Cuntrò I 9, Ruggieri 2, Tomaselli 4, Quartarone.
Prisma Basket: Giuffrida 4, A. Arcidiacono 4, Signorelli 6, Maugeri 12, Milazzo ne, F. Arcidiacono ne, Mazzaglia 4, Romano 2, Costa 3, Terranova 11.
Arbitri: C. Luca e G. Luca di Catania.
Parziali: 13-6, 7-16; 14-9, 9-17.
Note: Meli esce per 5 falli.


Claudio Alonzo torna in campo

Verrebbe da dire: «Poveri orfanelli, senza Daniele e Domenico sono proprio persi...» I giocatori che si presentano in campo fanno quasi tenerezza. L'Energy è stata falcidiata prima dagli infortuni e poi dagli impegni lavorativi: ha perso i giocatori migliori, gli ultimi in ordine di tempo proprio Daniele e Domenico Lo Certo. Senza i playmaker titolari, il gioco deve essere costruito da Alessandro Brogna e, per poco, da Claudio Alonzo.

Il primo, però, quest'anno è stato troppo discontinuo: in partita il suo contributo è stato sempre al di sotto delle sue potenzialità, complici le lunghe assenze dagli allenamenti. Eppure gli tocca stare in campo quasi quaranta minuti, per dettare i tempi e condurre il gioco dei gialloblù. Quando non c'è lui, scende in campo... l'allenatore. Come all'andata, il coach deve vestire i panni del cestista, prendere palla e guidare gli assalti in attacco.

Gli altri si adattano. Salvo Ruggieri fa il pivot. Lui, solitamente ala o angolo, fa quel che può, marcato da tre o quattro giocatori per volta. Sembrano pochi due punti segnati, ma il suo lavoro in difesa è stato encomiabile.

 In avanti, Meli, Cuntrò e Benina, leaders del gruppo dei reduci di guerra, sono quelli che nel primo periodo danno il maggior contributo ad un parziale abissale: 10-0 in sei minuti. Quartarone e Tomaselli fanno i comprimari, sacrificandosi per la causa.

E quindi? E quindi malgrado le premesse si inizia alla grande. Già nel finale del primo periodo il vantaggio si riduce, però, anche per alcune decisioni dubbie degli arbitri, che caricano di falli il trio dei leaders. Bloccati dalla paura di uscire, i giocatori consentono al Prisma di recuperare e di andare sul +2.

Nel terzo parziale arriva la reazione d'orgoglio, con un lavoro certosino dei tre avanti: una tripla di Antonio Cuntrò e una di Enzo Meli riportano a +3 la squadra di casa. Fatto fuori Meli all'inizio del quarto periodo per cinque falli, la fase ascendente si conclude. Signorelli, appena 15 anni, mette a segno due triple impossibili da recuperare: si tenta, si lotta e si sgomita finché Brogna segna la sua seconda tripla. Inutile, perché intanto il Prisma prende il largo sfruttando alcune disattenzioni difensive.

Roberto Quartarone

(20 aprile 2007)

Energy-Paternò 59-44 Mens Sana-Energy 87-20
Promozione 2006-2007

Altre news


Gapa
online dal
24 maggio 2005

CONTATTACI