HOME BASKET LOTTA STORIA ATLETI FOTO PARTITE FORUM CAMPO LINK

SFORTUNA
NERA

COMMENTA SUL FORUM!

Domenica 24 dicembre - Quest'anno, quando si parla di sfortuna si parla di Energy Club. I giocatori giallobl¨ sembrano perseguitati dagli infortuni. Il martire per eccellenza Ŕ tale Antonio "The Gladiator" Sarica, uomo spogliatoio imprescindibile, che Ŕ stato fermo a lungo a causa di un intervento ai legamenti del ginocchio sinistro. Tanti mesi di fisioterapia hanno riconsegnato un ragazzo che si stava riprendendo bene i suoi spazi. Lo scorso anno, per problemi di studio, dovette lasciare a gennaio la squadra. Non era riuscito ad incidere, complice una frattura ad un dito e un difficile reinserimento negli schemi. Quest'anno Ŕ tornato e Claudio gli aveva riservato l'ala sinistra. Antonio se l'era presa e contro l'Azzurra aveva giocato bene, fin quando saltando a rimbalzo non ha subito la distorsione del ginocchio destro. źRicordatevi che io non mollo... Lunedý ho la visita dal medico, speriamo bene... Torner˛ ad allenarmi: ci vuole ben altro per fermarmi... La sfortuna perde contro di me!╗ Sull'incidente ha aggiunto: źMi sono infortunato dando l'anima in campo, negli ultimi minuti quando ormai tutto era perso, cercando di difendere i colori...Forza Energy!╗ Antonio, in bocca al lupo!

Dopo Antonio, contro la Juvenilia Ŕ toccato a Sergio Di Marco e Concetto Guerra di subire degli infortuni alle ginocchia. Per entrambi non Ŕ nulla di grave, ma la maledizione dei pivot dell'Energy continua. Perso definitivamente Domenico Guglielmino, fermato a lungo da problemi al ginocchio (che fantasia...) e poi tenuto lontano dal lavoro, si pensava di aver recuperato almeno Concetto: le ginocchia ballerine non gli si sono ancora fermate, contro i ragazzini di Francesca Pisano il centro giallobl¨ si Ŕ fermato spesso per i dolori e alla fine ha dovuto mollare. Poco prima di lui, questa sorte era toccata a Sergio Di Marco. Il Gigante, generosissimo in campo, mentre stoppava in maniera spettacolare un giocatore avversario, ha messo male la gamba, probabilmente stirandosi un tendine. Ha provato anche a rientrare, senza successo. In bocca al lupo anche a loro: con la speranza che queste ginocchia smettano di oziare facendo "Giacomo Giacomo" e inizino a lavorare seriamente!

Roberto Quartarone (24 dicembre 2006)

Altre news


Gapa
online dal
24 maggio 2005

CONTATTACI