HOME LOTTA BASKET STORIA PRESIDENTE FORUM LINKS

Campionato italiano Juniores:
La maledizione continua, ma per Carmelo è di nuovo gloria!

2° posto per lui. Ottimo 5° posto per Mario Terranova



Torino, 12 Aprile 2008 - Finalmente! Dopo 4 anni fuori dai palcoscenici più importanti della lotta italiana, Carmelo Guglielmino riesce a risalire sul podio, però, sempre sul secondo gradino. La sua gara, e quella dell'atleta Mario Terranova (al ritorno dopo quasi 3 anni d'assenza), sono state caratterizzate da ottime prestazioni. Il resoconto della gara: il primo a scendere sulla materassina è stato Guglielmino, che ha dovuto sudarsela e non poco, con un forte italo-rumeno della Cisa Faenza. Sotto al primo round e quasi spacciato al secondo, Carmelo riesce con tanta bravura ed anche con un pizzico di fortuna (ogni tanto ci vuole), a ribaltare la situazione e a vincere poi il 2° ed il 3° round grazie all'esecuzione di un ottima rebour. Neanche il tempo di rifiatare che mister Alonzo deve già girarsi verso la materassina accanto: c'è Mario Terranova impegnato a lottare contro un atleta di Scordia. L'atleta gialloblù vince tranquillamente in due round. Superati gli ottavi, Guglielmino non ha di certo strada facile, anzi, sulla sua strada trova un atleta delle fiamme oro. Il "poliziotto", è nettamente più forte fisicamente di Carmelo, ma questo non conta, perchè Guglielmino pur soffrendo, e subendo una ferita al sopraciglio, riesce a vincere per 2 round a 1. Terranova, invece, nel giorno del derby calcistico Palermo-Catania, gioca il suo di derby. Vince 2 round a 0 contro un atleta di Termini Imerese, ma non mancano le "cazziate" d'Alonzo che chiede più intelligenza tattica al suo atleta. Infatti, Mario anche con esigui vantaggi, cerca assolutamente di mettere di schiena l'avversario rischiando un pò. Andando avanti, Carmelo trova anch'egli un atleta palermitano. L'incontro sembra più agevole dei due già affrontati in precedenza, ma l'irruenza del palermitano è tale da far rischiare la schiena al secondo round. Nessun problema, oggi Guglielmino ha 7 vite e riesce ad uscire dalla schiena e a capovolgere la situazione, vincendo e approdando così in finale. In semifinale, Terranova incontra un atleta di casa: il torinese Fichera (vecchia conoscenza di Salvatore Ruggieri). Questa volta Mario subisce l'esperienza del più quotato avversario, rischiando anche qualcosa quando una rebour subita lo fa sbattere con la testa sulla materassina: niente di preoccupante, ma il dolore si fa sentire. Infatti, l'infortunio lo rende un pò frustato e non può far altro che cedere all'atleta di casa. Per lui sarà finale 3-5° posto. Nella finale disputata ancora contro un palermitano, Terranova, "menomato" dall'infortunio, prova a resistere, ma perde di schiena salutando così la medaglia di bronzo. Finite le gare di Mario, l'attenzione si sposta tutta sulla finale di Guglielmino. La tensione è tanta, ma Carmelo sembra non sentirla. La sua prestazione in finale non è da buttare, ma il torinese Ciro Russo, nella lotta a terra, sembra avere quel quid in più che poi lo porterà alla vittoria. Per riassumere, 2° posto dopo 4 anni anni per Carmelo Guglielmino, e 5° posto per un buon Mario Terranova dopo circa 3 anni d'assenza dal tappeto di gara.

Commenta sul forum!



LINKS


Gapa - Centro di aggregazione popolare - S.Cristoforo - Catania